Italian - ItalyRussian (CIS)

Documenti per contrarre il matrimonio in Russia

Innanzitutto conviene prendere in considerazione che contrarre il matrimonio in Russia in conformità al diritto russo è più facile, che concludere il matrimonio in Italia.
Dopo la celebrazione del matrimonio nel territorio russo, avendo in mano il certificato di matrimonio (obbligatoriamente con l’apostille) e la sua traduzione, potete rivolgervi nel Consolato d’Italia a Mosca o a San Pietroburgo per fare la trascrizione del vostro matrimonio russo nei registri anagrafici presso il vostro comune. Peraltro al vostro ritorno in Italia nulla vi impedirà di celebrare la cerimonia nuziale anche in Italia in conformità alla legislazione italiana.

Per contrarre il matrimonio in Russia servono i seguenti documenti:

1. Copia del vostro passaporto.
Del passaporto servono le prime 1-5 pagine, la pagina con la foto inclusa.
La copia del passaporto si autentica da funzionario incaricato nel comune di residenza.

2. Certificato di stato libero.
In questo documento deve essere confermato che siete di stato libero oppure che il vostro matrimonio precedente è stato sciolto. Il certificato si rilascia nel comune di residenza. Non c'è bisogno di fare autenticazione speciale di questo documento – su esso c'è già la firma del funzionario incaricato a sottoscriverlo.

3. Richiesta di registrazione del matrimonio (modulo russo n. 7).
Questo documento è da preparare nel caso in cui non sia possibile essere presente nell’ufficio Zags nel momento della presentazione dei documenti e nel fissare la data di celebrazione del matrimonio, la vostra fidanzata potrà così da sola, senza la vostra presenza, presentare tutti i documenti necessari all'ufficio Zags.
La richiesta serve firmare e autenticare da notaio italiano.

Dopo di che serve rivolgervi nella Prefettura - U.T.G. (Ufficio Territoriale del Governo) per far apporre l’apostille sulla copia del passaporto e sul certificato di stato libero e nella Procura presso tribunale per apostillare la richiesta autenticata dal notaio. Nel vostro comune sapranno indicarvi dove si trova la Prefettura.

Bisogna prendere in considerazione che nella Prefettura si appongono l’apostille di due tipi – con o senza numerazione dei punti – vi consiglio di scegliere l’apostille con numerazione, considerato che questa forma dell’apostille corrisponde in modo maggiore alla forma dell’apostille che è stata raccomandata dalla Convenzione dell’Aia sulle apostille del 5 ottobre 1961.

Dopo che avrete ricevuto nella Prefettura tutti i documenti apostillati, il processo di preparazione dei documenti da parte vostra sarà terminato, e potete rivolgervi a me per ordinare la traduzione giuridica dall’italiano al russo dei documenti e la loro conseguente autenticazione notarile in modo che essi possano essere presentati nell’ufficio Zags in Russia.

Qualora i documenti tradotti e autenticati sia necessario inviare ad un indirizzo nel territorio della Russia (o Italia), occorrerà avvisare di questo in anticipo e comunicare l’indirizzo (con il codice postale), cognome, nome e patronimico del destinatario dei documenti e il numero del suo telefono.