Italian - ItalyRussian (CIS)

Legalizzazione dei documenti. Apostille

Sotto la legalizzazione si sottintende una procedura stabilita in conformità alla legislazione dello stato, la quale deve passare il documento legale rilasciato dall'autorità di uno stato che questo documento possa essere presentato alle autorità statali e giudiziali nel territorio dell’altro stato e essere considerato da queste autorità come il documento avente forza legale.

Se avete intenzione di presentare documenti legali italiani alle autorità russe, allora tali documenti devono essere prima obbigatoriamente legalizzati in conformità alle regole stabilite dalla legislazione russa. Visto che la Federazione Russa e la Repubblica Italiana sono gli stati che hanno firmato la Convenzione dell’Aia sulle apostille dal 5 ottobre 1961, prima di consegnare i documenti per la loro traduzione in lingua russa e la conseguente legalizzazione, occorre far apporre su questi documenti il timbro l’apostille in territorio italiano.

Se i documenti sono russi (cioè sono stati rilasciati da autorità russe di qualsiasi regione della Russia) e voi pensate di presentarli in Italia, allora i documenti prima della traduzione giuridica devono essere apostillati in Russia conformemente alle regole della legislazione russa e solo dopo questa procedura già con l’apostille essi potranno tradurre in lingua italiana.

E’ da notare che per la conseguente legalizzazione, facendo la traduzione giuridica, bisogna tradurre non solo il testo del documento con tutti i timbri e sigilli, ma anche l’apostille, con i suoi timbri inclusi, e le scritte autenticate e sigilli del notaio, se presenti sul documento.

Rivolgendovi a me potete ordinare la traduzione giuridica e/o la legalizzazione sia di documenti legali russi che quelli italiani.

I documenti legali italiani devono essere presentati per la traduzione giuridica e la legalizzazione obbligatoriamente con l’apostille, visto che l’apposizione dell’apostille sui documenti legali italiani è fattibile solo in Italia.

L’apostillare documenti legali russi in alcuni casi potete incaricare di farlo me.

Però sui documenti rilasciati dagli organi Zags – certificati di nascita, di morte, di matrimonio, di scioglimento del matrimonio, del cambio del cognome, atti d’archivio di Zags – vi consiglio di ordinare l’apposizione dell’apostille da soli nell’ufficio Zags del posto di rilascio del documento. Nello Zags sapranno dirvi sempre dove conviene rivolgervi per mettere l’apostille: di solito è l’archivio di Zags oppure un dipartimento speciale dell’Ufficio della Registrazione degli Atti di stato civile della città.

E per la legalizzazione vi serve consegnare gli originali dei certificati con le apostille. Poi l’originale del documento vi sarà restituito insieme alla sua copia autenticata e la traduzione all’italiano cucita con la copia. Questa variante – l’autentica della copia con la traduzione allegata ad essa - è preferibile visto che così l’originale del documento resta a voi, non vi servirà richiederlo di nuovo e apostillare: in caso di necessità potrete sempre fare le copie necessarie. A proposito, alla consegna dei documenti per la traduzione e legalizzazione si può subito ordinare di fare due o più copie autenticate con la traduzione all’italiano (è da notare che in questo caso si aumenteranno le spese per il pagamento di marche da bollo nel Consolato italiano).